Anteprima Kickstarter – COCKTAILS – Gioco di Carte

Transcript del video Anteprima Kickstarter – COCKTAILS – Gioco di Carte

Oggi abbiamo un’anteprima fresca e dissetante, sta per arrivare su Kickstarter Cocktails.

Ciao ragazzi, io sono Miss Meeple e sul mio canale troverete consigli e tutorial sul mondo dei giochi da tavolo, per grandi e piccini. Quello che ho tra le mani è un prototipo non definitivo del gioco di carte Cocktails, di Giovanni Fiore, che sta per essere protagonista di una campagna Kickstarter in partenza ad inizio febbraio. Troverete tutti i link utili nella descrizione non appena saranno disponibili. E’ un gioco da 2 a 6 giocatori, con una durata che va dai 30 ai 60 minuti. Vediamo brevemente come si gioca e poi vi spiego perché mi è piaciuto questo gioco.

Setup e Regole

Mischiate le carte cocktail e formate un mazzo a faccia in su, scoprite tante carte pari al numero di giocatori più 1. La prima carta sul mazzo non è mai disponibile, ma vi mostra quale sarà il prossimo cocktail ad entrare in gioco.  Queste carte rappresentano gli obiettivi, ovvero i cocktail da realizzare, con gli ingredienti necessari. In ogni momento si può avere un solo cocktail incompleto davanti a sé.

Mischiate le carte barman, che rappresentano gli ingredienti per i cocktail. Il numero di carte da utilizzare cambia in base al numero di giocatori.   Date 5 carte a testa  e con le rimanenti formate una mazzo di pesca a faccia in giù. Scartate le prime tre carte. Questa operazione va ripetuta ogni volta che termina il mazzo di pesca e va rimischiato.

Ognuno riceve 6 barcoin, la valuta del gioco.  Il primo giocatore è colui che ha bevuto un cocktail più di recente. A partire dall’ultimo, ognuno sceglie un cocktail tra quelle disposti sul tavolo. Quando tutti hanno scelto, vengono ripristinate le carte sul tavolo.

La partita dura un numero variabile di round, finché non si raggiunge la condizione di fine partita, ovvero l’aver completato 8 cocktail totali, in due o tre giocatori, o 10 cocktail totali in 4-5-6 giocatori. Il barman che avrà guadagnato di più sarà il vincitore.

A partire dal primo giocatore ognuno svolge il suo turno, suddiviso nelle seguenti fasi:

Preparazione

Miscelazione

Pulizia

Nella fas e di preparazione, se si hanno meno di 5 carte, si rifornisce la propria mano fino ad averne 5, poi si pesca in ogni caso una ulteriore carta.

Nella fase di miscelazione si possono svolgere le seguenti azioni, nell’ordine preferito:

si possono giocare sul proprio bancone quante carte si vuole, da usare come ingredienti per il proprio cocktail. Non è necessario giocare tutti gli ingredienti in un unico turno, un cocktail si può risolvere in turni successivi. Per risolvere un cocktail sono necessari tutti gli ingredienti elencati, più il bicchiere corretto.

Inoltre, si possono giocare al centro del tavolo 1 o 2 carte dalla propria mano per utilizzarne l’abilità.  Tra le abilità troviamo pescare nuove carte,  rubare carte o monete all’avversario,   usare ingredienti jolly,  scegliere una carta tra gli scarti e così via…

Queste due azioni sono opzionali, si possono risolvere nell’ordine preferito, o anche alternandole.

L’unico vincolo è che nel momento in cui sul proprio bancone sono presenti tutti gli ingredienti e il bicchiere per completare il nostro cocktail, questo va completato immediatamente e non sarà più possibile giocare nuovi ingredienti né nuove carte al centro del tavolo. Ciò significa che si può completare al massimo un cocktail per turno.

Quando si completa un cocktail si scartano le carte barman usate, si ottengono i barcoin indicati e si legge ad alta voce l’effetto del cocktail, che sarà attivo fino al completamento del cocktail successivo.  Si pesca subito un nuovo cocktail tra quelli disponibili, e si riempie subito lo spazio lasciato vuoto.

Nella fase di pulizia vengono scartate le carte giocate al centro del tavolo, e se si hanno in mano più di 5 carte, si scarta fino ad averne 5.

Non appena viene completato l’ottavo o decimo cocktail complessivo, in base al numero di giocatori, la partita volge al termine. Si continua a giocare fino all’ultimo giocatore, in modo che tutti abbiano giocato lo stesso numero di turni,  poi si procede al calcolo dei barcoin guadagnati, chi ha più monete è il vincitore, in caso di parità, vince chi ha completato meno cocktail e in seconda battuta, chi ha usato più ingredienti per completare i propri cocktail.

Impressioni

La tematica rispecchia l’essenza di questo gioco, è un gioco leggero, divertente, da fare in compagnia. Le regole sono molto semplici e la varietà è data dal diverso utilizzo delle abilità delle carte. E’ sostanzialmente un gioco di combo, quindi è fondamentale scegliere i cocktail non solo in base al numero di punti, ma anche in base all’abilità che offrono. Le partite sono solitamente abbastanza bilanciate, perché i punti dati dai cocktail sono più o meno simili, perché le cattiverie non sono mai così cattive, e perché risolvendo al massimo un cocktail a turno lo sviluppo risulta molto lineare. Per questo è fondamentale azzeccare anche una sola combo giusta per risparmiare qualche carta, per poter giocare un turno in più, per approfittare del turno degli avversari e così via. Risolvere un cocktail in un turno invece che in due può essere decisivo.

Cocktails può tranquillamente essere un fine serata, e viene voglia anche di fare più partite di fila. E’ un gioco semplice, ma che scorre bene e non stanca.

I materiali che avete visto nel video non sono definitivi, ma ci sarà modo di migliorare la leggibilità delle carte.

Le abilità delle carte e gli effetti dei cocktail sono la parte più divertente e imprevedibile del gioco. Per ora non sono infiniti, ma questo apre buone possibilità a future espansioni del gioco.

Se il progetto vi ispira seguite la campagna Kickstarter di cui trovate i link utili nella descrizione. Alla prossima e buon pledge!

Articoli simili

LEAVE YOUR COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *